Nazionali Senza Filtro 2

19 Settembre 2019 Alessandro Gimelli

Martedì 17 settembre 2019 alle 21:00 Stefania Lanaro ed io, accompagnati dal dottor Pier Fabrizio Cerro, abbiamo presentato ufficialmente la mostra-progetto “Nazionali Senza Filtro 2” ospitati dal Mondadori Bookstore di Loano. La mostra, composta da 14 fotografie in formato 30x30cm, è il risultato di un percorso che io e Stefania abbiamo compiuto insieme ai ragazzi e alle ragazze del CDAA, di Villa Livi e di Villa Frascaroli, tre strutture che fanno parte dell’Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure.
Il progetto, realizzato pro bono attraverso l’associazione di volontariato “Il Bucaneve”, ha coinvolto attivamente i ragazzi proponendo loro di dare vita a immagini che raccontassero la rabbia, la trasgressione e tutto ciò che secondo loro andrebbe cambiato nella società attuale. Dopo alcuni incontri dedicati a decidere quali temi toccare e come metterli in scena, i ragazzi hanno potuto partecipare alle sessioni fotografiche nel modo che preferivano, senza costrizioni: potevano scattare le fotografie, esserne protagonisti oppure preparare i materiali che sarebbero poi stati utilizzati al momento dello scatto. Ognuno dei partecipanti, inoltre, ha potuto farsi scattare un ritratto (scegliendo chi avrebbero voluto dietro alla fotocamera) su cui hanno in seguito avuto la possibilità di intervenire con tempere, collage, ecc. Parte di questi ritratti, al momento inediti, sarà esposta nei prossimi eventi legati a “Nazionali Senza Filtro 2”.
Tra i temi trattati dai ragazzi ci sono l’indifferenza, le maschere, il sistema politico e quello scolastico, la religione, l’egoismo, l’omertà; ogni immagine è accompagnata da testi scritti ad hoc dai partecipanti al progetto ed esposti in ordine casuale e ai visitatori della mostra è stato chiesto di provare ad abbinarli alla fotografia di riferimento, creando una sorta di dialogo tra i ragazzi e gli osservatori.

Per l’occasione ho indossato una maschera (per la cronaca: fa parte del corredo di scena dei Lettori Mascherati) durante tutta la durata dell’evento; come ho scritto su Facebook il giorno dopo, la motivazione era questa:

Ci sono maschere che ci mettiamo per difenderci e ci sono maschere che ci togliamo per essere onesti con gli altri e con noi stessi.
Il senso della maschera che indosso stasera è un altro; quando io e Stefania abbiamo iniziato a lavorare a progetto Nazionali Senza Filtro 2 ci siamo posti l’obiettivo di dare voce e possibilità di esprimersi ai ragazzi di Villa Frascaroli, Villa Livi e CDAA dell’Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure.
Ora che il progetto è uscito dalle strutture in cui è nato e inizia a camminare sulle sue gambe, è importante che questo obiettivo non venga meno; per questo motivo indosso una maschera, perché non è importante il mio viso, ma quello di chi si è messo in gioco in prima persona: i ragazzi delle strutture in cui abbiamo lavorato.

La serata ha avuto un grande successo e verrà replicata il mese prossimo in una location che comunicheremo a breve.

Le fotografie e i testi di “Nazionali Senza Filtro 2” rimarranno esposti presso il Mondadori Bookstore di via Garibaldi a Loano fino alla fine di settembre.

Alessandro Gimelli & the OVERPASS